PENSIONE: 7MILIONI DI BUSTE ARANCIONI

pensione busta arancione

LA TRAPPOLA DELLA BUSTA ARANCIONE

Nell’ultimo periodo ho sentito tanto parlare, anche dalle mie amiche, del fatto che hanno ricevuto a casa la “fatidica” busta arancione e mi sono accorta che c’è molta confusione e non tutti hanno ben compreso di cosa si tratta e come deve essere letta. Pensioni: 7milioni di busta arancione

Ma che cos’è la Busta Arancione?

Si chiama Busta Arancione proprio perché in Svezia, dove il servizio è ormai consolidato, la busta con l’ammontare stimato della pensione ha quel caratteristico colore.

L’INPS ha inviato ad oltre sette milioni di Italiani questa busta arancione che contiene una stima dell’età pensionabile e della pensione mensile che percepiremo. I destinatari della busta arancione sono inizialmente i lavoratori del settore privato, ma entro l’anno verrà recapitata anche ai dipendenti pubblici, abbinata al cedolino dello stipendio. 7milioni di busta arancione

Quali informazioni contiene?

La busta arancione contiene informazioni relative al nostro “montante contributivo”, ossia quanto hai versato per la tua pensione, e da questa cifre viene indicata una stima del tuo assegno pensionistico lordo.

Perché l’Inps ci manda la busta?

L’Inps ha avviato l’operazione per rendere gli italiani più coscienti riguardo al proprio futuro pensionistico e per sensibilizzare i contribuenti alla necessità di attrezzarsi con una soluzione di previdenza integrativa, con l’obiettivo di incrementare, soprattutto nei giovani, la consapevolezza sul loro futuro previdenziale.

In parole semplici, l’INPS sta inviando un ALERT grande come una casa a tutti… della serie: se nonostante tutta l’informazione non ti sei reso conto della necessità di integrare la tua pensione futura, io, INPS, come ente preposto, mi sento in dovere di scrivertelo a chiare lettere su un foglio di carta! Poi, vedi tu….

Che cosa contiene e come interpretarla?

La busta arancione è composta da tre fogli: l’estratto conto (cioè la tua storia contributiva); una previsione sulla data del tuo pensionamento; una simulazione di quello che potrebbe essere il tuo assegno mensile e un’indicazione di quanto si discosta rispetto al nostro ultimo stipendio. Pensioni: 7milioni di busta arancione

Come leggere il contenuto della busta?

Intanto dovrai prendere confidenza con almeno due parole:

Montante contributivoPensioni: 7milioni di busta arancione

Tasso di coperturaPensioni: 7milioni di busta arancione

Il montante contributivo è l’ammontare dei contributi previdenziali che hai versato fino a quel momento. Ricorda che il nostro sistema previdenziale è infatti basato attualmente sul sistema contributivo, dove Il tuo assegno è calcolato sulla base di quanto hai versato all’Inps nel corso della tua vita lavorativa.

Il tasso di copertura invece è un numerino in percentuale che serve ad avere un’idea di quanto si discosta la tua pensione mensile rispetto all’ultimo stipendio che hai ricevuto.

Ma prenderò proprio quella pensione che è indicata dentro la busta?

⇒ Assolutamente no, in quanto si tratta di una stima. Ma tieni conto che le previsioni sono eccessivamente ottimistiche in quanto nel calcolo vengono considerati dei dati che sono molto lontani dalla situazione realistica attuale.

Cosa intendo dire? Pensioni: 7milioni di busta arancione

L’aumento del PIL dell’Italia è ipotizzato pari all’1,5% annuo ma in realtà il PIL dell’Italia è sceso dell’1,02% negli ultimi 5 anni, calando dello 0,71% negli ultimi dieci ed è salito dello 0,43% se consideriamo gli ultimi 20 anni.

Il tasso di inflazione considerato è il 2%, ovvero il target fissato dalla BCE, ma se guardiamo ai fatti l’aumento dei prezzi al consumo è stato dello 0,90% negli ultimi 5 anni, dell’1,48% negli ultimi 10 anni e dell’1,84% negli ultimi 20.

Il calcolo si basa su un’ipotesi di carriera costante, quindi senza quei “buchi contributivi” dovuti a interruzioni nell’attività lavorativa che invece sono ormai quasi la normalità per molte persone.

La simulazione ipotizza una carriera relativamente fortunata ma la crescita della retribuzione stimata è pari all’1% annuo in termini reali. In pratica significa che un lavoratore di 30 anni arriverebbe al momento della pensione, a 65 anni, con una retribuzione lievitata del 42% rispetto ai livelli attuali. Non tutti possono sperarci, anche se alcuni faranno certo di meglio.

In pratica, quando ti devi preoccupare della tua futura pensione?

Da subito, in quanto la maggior parte delle persone ha una pensione calcolata con il metodo contributivo, dove l’importo erogato è frutto dei contributi versati nell’intera vita lavorativa.

Per far fronte a questa situazione, alla previdenza pubblica è stata affiancata la previdenza integrativa (o pensione integrativa). Pensioni: 7milioni di busta arancione

Aderire alla previdenza integrativa significa accantonare regolarmente, in una forma pensionistica complementare (fondo pensione chiuso, aperto o piano individuale pensionistico), una parte dei risparmi durante la vita per ottenere una pensione che si aggiunga a quella corrisposta dagli enti di previdenza obbligatoria (INPS, INPDAP, ecc.) e lo puoi fare anche a costo zero!

buste arancione

__________♦__________

CONTATTAMI!

Ogni persona ha le potenzialità per realizzare le proprie aspettative di vita e il mio ruolo di consulente è quello di facilitare l’emergere delle giuste risorse così da concretizzare questi obiettivi. Contattami per una consulenza e definiremo una strategia di investimento personalizzata e finalizzata alle tue esigenze!

INFO@KENZABOGA.COM

______________________________________________

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest