LA POTENZA DELL’INTERESSE COMPOSTO

interesse composto

Esistono due tipi di interessi, quello semplice e quello composto e Albert Einstein definì quest’ultimo come l’ottava meraviglia del mondo e disse: “Chi lo capisce guadagna, chi non capisce paga”…

Se uno scienziato tanto brillante ha parlato con così tanta forza dell’interesse composto forse vale la pena di capire di cosa si tratta.

Quando abbiamo a che fare con l’interesse “semplice” il capitale iniziale rimane invariato e produce sempre lo stesso interesse nei successivi periodi di tempo (mese, trimestre, anno, ect) e viene liquidato o riscosso a scadenze regolari.

Supponiamo di voler investire 10.000 euro al tasso del 10% e ragioniamo in ottica di interesse semplice dove vedremo che il nostro capitale avrà una crescita nel tempo lineare.

Se invece ragioniamo in ottica di interesse composto il nostro capitale avrà una crescita esponenziale.

Il capitale iniziale di € 10.000 investito al 10 % annuo infatti renderà il primo anno € 1.000 ma, a partire del secondo anno, si aggiungeranno questi profitti al capitale investito; avremo così € 11.000 che frutteranno € 1.100 che sommeremo ai nostri € 11.000 e così via anno dopo anno. Potrà sembrare poca cosa, ma proviamo a prolungare il tempo dell’investimento e avremo questa situazione:

Investendo il capitale in regime di interesse composto si ricavano 5.937,42 euro in più rispetto al regime di interesse semplice che corrispondono a quasi il 60% in più di profitto. Inoltre a fine del decimo anno, la rendita annuale anziché di 1.000 euro, con il regime dell’interesse composto è di 2.537,65 euro ossia più del doppio!

Ora vi sono chiare le potenzialità dell’interesse composto?

📌 Richiedi subito una consulenza gratuita e senza impegno! Contattami e insieme definiremo come sfruttare le potenzialità dell’interesse composto per raggiungere i tuoi obiettivi!
🌐 https://www.kenzaboga.com
🌐 https://www.cambiamente360.com
📧 kenza.boga@gmail.com


Pin It on Pinterest